L’ospedali israeliani si preparanu per un numeru crescente di zitelli infettati da COVID Mentre e scole riaprenu

L'ospedali israeliani si preparanu per un numeru crescente di zitelli infettati da COVID Mentre e scole riaprenu

Cum'è hà guidatu u mondu durante u prucessu di vaccinazione (cù solu pochi morti suspetti), Israele hè in traccia di guidà i Stati Uniti è l'Europa in a riapertura di e scole è di a so sucietà più larga. È i so ospedali sò dighjà appughjati per una surghjente d'infezioni murtali (aggravate da e cumplicazioni di l'individui è da u sindromu "post-COVID") cume i casi di cinque zitelli disperatamente malati captivanu u paese.

Israele ùn hè ancu vaccinatu i zitelli sottu à l'età di 16 anni in questu stadiu ancu quandu e scole sò pronti à riapre, ma i funziunarii di a salute publica sò dighjà fora dicendu à a stampa è à u publicu, ùn anu micca da preoccupassi, perchè Israele hà una squadra di medici u prontu.

Eccu di più da Haaretz:

Dumenica, u capu di a divisione di medicina generale di u Ministeru di a Salute, u duttore Sigal Liverant Taub, hà scrittu una lettera à l'amministratori di l'ospedale chì li urgeva di adattà a so infrastruttura per adattassi à i zitelli, è di preparà e so squadre mediche ogni ghjornu per curà i ghjovani da farraghju. 25.

"In i prossimi dui mesi, aspettemu una tendenza ascendente in l'infezioni in i zitelli di tutte l'età in Israele", hà scrittu Liverant Taub. "L'evidenza s'accumula per un tassu d'infezzione più altu di a variante britannica, chì a prevalenza in Israele hè di circa 80 per centu, trà i zitelli".

U duttore hà aghjustatu chì trattà i zitelli à listessa manera chì l'adulti "ùn hè micca una suluzione chì vulemu, è dunque duvemu preparà infrastrutture specificamente per i zitelli, [furmati] da una squadra chì hè abili in u trattamentu di i zitelli solu".

Queste dichjarazioni sbarcanu quandu cinque zitelli israeliani sò stati ricoverati in l'ospedale Meir di Kfar Sava per COVID-19 è e so complicazioni, una di elle in grave situazione. Trè d'elli (un zitellu di 13 anni, un zitellu di 10 anni è un annu di 1,5) anu infezioni attive COVID-19.

Unu di i duttori chì curanu i zitelli aghjunghjenu chì e cumplicazioni COVID ponu esse imprevedibili.

U Duttore Dganit Adam, u direttore di l'unità di cura intensiva pediatrica di l'ospedale Meir, hà dettu chì "Simu testimoni di u fattu chì malgradu chì tutti sianu certi chì i zitelli ùn sò micca messi in periculu da u coronavirus, ci hè un numeru crescente di zitelli chì sò ricoverati per COVID- 19 è e cumplicazioni chì a seguitanu ".

Hà aghjustatu: "Certi ghjunghjenu ind'è noi in un statu medicu più cumplicatu. Hè impurtante di esse cuscenti di questu è di fà attenzione à i sintomi dopu l'infezzione da coronavirus – frebba, eruzioni cutanee, rossu in l'ochji è altri sintomi, ancu un mese dopu à esse malatu . "

In altre nutizie, torna in New York, l'ultimu annunziu di u guvernatore Andrew Cuomo nantu à a percentuale di pusitività in l'Empire State chì diminuisce à un novu minimu post-nuvembre hà fattu chì i mercati parlanu di e prospettive per a riapertura economica in i Stati Uniti.

Tyler Durden Marti, 16/02/2021 – 22:50


Questa hè una traduzzione automatica da l’inglese di un post publicatu nantu à ZeroHedge à l’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/Eb0J2YaGLxs/israeli-hospitals-brace-rising-numbers-children-infected-covid u Tue, 16 Feb 2021 19:50:00 PST.