Buchanan: Per Chì Andaremu in Guerra Cù a Cina?

Buchanan: Per Chì Andaremu à Guerra cù a Cina?

Autore di Pat Buchanan,

In u so discorsu finale di u statu di a nazione luni, u presidente filippinu Rodrigo Duterte hà difesu u so rifiutu di cunfruntassi à a Cina per a presa di Pechino è a furtificazione di l'isulotti di u so paese in u mare di a Cina suttana.

"Serà un massacru se andu à fà una guerra avà", hà dettu Duterte.

"Ùn simu ancu un nemicu cumpetente è capace di l'altra parte."

Duterte hè un realistu.

Ùn sfiderà micca a Cina à recuperà i so territorii persi, postu chì u so paese seria schiacciatu.

Ma Duterte hà una carta di buca: una garanzia di i Stati Uniti per luttà contr'à a Cina, s'ellu deve inciampà in guerra cù a Cina.

Cunsiderate. À u principiu di questu mese, u secretariu di Statu Antony Blinken hà assicuratu à Manila chì invocaremu u pattu di securità mutuale USA-Filippine in casu di azzione militare cinese contr'à i beni filippini.

"Riaffirmemu dinò", hà dettu Blinken, "chì un attaccu armatu contr'à e forze armate filippine, navi publiche o aeromobili in u Mare di a Cina Meridionale invocerebbe impegni di difesa mutuale di i Stati Uniti in virtù di l'articulu IV di u Trattatu di difesa mutuale 1951 US-Filippine".

Questa hè una garanzia di guerra americana per luttà contr'à a Repubblica Populare Cinese, se e Filippine impegnanu una nave di guerra cinese per una di una mezza dozzina di rocce è scogli in disputa in u Mare di a Cina Meridionale? Cusì apparissi.

Perchè minacciamu questu?

Quale hè chì cuntrolla Mischief Reef o Scarborough Shoal hè una questione di interessu vitale di i Stati Uniti per ghjustificà a guerra trà noi è a Cina?

Marti, in Singapore, u Segretariu à a Difesa, Lloyd Austin, hà riaffirmatu l'impegnu americanu per andà in guerra à nome di e Filippine, in casu chì Manila tenti, militarmente, di recuperà i so bè rubati.

Austin hà dettu:

"A rivendicazione di Pechino per a grande maggioranza di u Mare di a Cina Meridionale ùn hà alcuna basa in u dirittu internaziunale. … Restemu impegnati in l'obligazioni di u trattatu chì avemu à u Giappone in l'Isule Senkaku è in Filippine in u Mare di a Cina Meridionale. "

Austin hà continuatu:

"A poca vuluntà di Pechino di … rispittà a regula di dirittu ùn si verifica micca solu nantu à l'acqua. Avemu vistu ancu l'agressione contr'à l'India … destabilizendu l'attività militare è altre forme di furzazione contr'à u populu di Taiwan … è u genocidiu è i crimini contr'à l'umanità contr'à i musulmani uiguri in Xinjiang ".

U secretariu à a Difesa accusa publicamente a Cina di crimini contr'à a so populazione uigura in Xinjiang paragunabili à quelli per i quali i nazisti sò stati impiccati à Nuremberg.

Austin hà ancu infurmatu à Pechino, una volta di più, chì i Stati Uniti sò obligati da un trattatu di 70 anni d'andà in guerra per difende e rivendicazioni di u Giappone nantu à i Senkakus, una mezza dozzina di rocce chì Tokyo occupa avà è chì Pechino rivendicazione appartenenu storicamente à a Cina.

U segretariu hà ancu presentatu a questione di Taiwan, cun quale u presidente Jimmy Carter hà rottu e relazioni è hà lasciatu scadere u nostru trattatu di sicurezza reciproca in u 1979.

Tuttavia, resta una ambiguità nantu à ciò chì i Stati Uniti sò disposti à fà se a Cina si move in Taiwan. Aviamu da luttà contr'à a China per l'indipendenza di Taiwan, un presidente isulanu Richard Nixon è Henry Kissinger dicenu in u 1972 chì era "parte di a Cina"?

È se a Cina ignora e nostre pruteste per u so "genocidiu" è "crimini contr'à l'umanità" contr'à l'Uiguri, è di e so violazioni di i diritti umani in Tibet, è di a so frantumazione di a demucrazia in Hong Kong, chì simu pronti à fà?

Sanzioni? Un scumpartimentu di e nostre economie? Cunfrontu? Guerra?

Questu ùn hè micca un argumentu per minaccià a guerra, ma per evità a guerra furnendu una maggiore chiarezza è certezza in quantu serà a risposta di i Stati Uniti se a Cina ignora e nostre proteste è rimane in u so corsu attuale.

Alcuni di noi pudemu sempre ramintà cumu u presidente Dwight Eisenhower hà rifiutatu d'intervene quandu Nikita Khrushchev hà urdinatu i carri russi in Budapest per annegà a rivoluzione ungherese di 1956 in sangue. Invece, avemu accoltu i rifuggiati ungheresi.

Quandu u Muru di Berlinu s'arrizzò in u 1961, u presidente John F. Kennedy chjamò e riserve è andò à Berlinu per fà un famosu discorsu, ma ùn hà fattu nunda.

"Meno prufilu, più curaghju!" hè stata a risposta di i falchi di a Guerra Freda.

Ma Kennedy stava dicendu, cum'è Eisenhower avia dettu per a so inazione in Ungheria, chì l'America ùn entra in guerra cun una grande putenza nucleare cum'è l'Unione Soviètica per u dirittu di i Tedeschi Orientali di fughje in Berlinu Ovest.

Ciò chì ci porta in Taiwan.

In u Cumunicatu di Shanghai firmatu da Nixon, Taiwan hè statu cuncessu di esse una "parte di a Cina". Avemu da fà una guerra per impedisce à Pechino di purtà l'isula in casa à "l'abbracciu di a patria"?

È sì simu pronti à luttà, Pechino ùn deve esse lasciatu in u bughju. A Cina duveria cunnosce i rischi chì assumeria.

Cuba hè un'isula, attraversu u Strettu di Florida, cù ligami storichi cù i Stati Uniti. Taiwan hè un'isula situata à 7.000 chilometri di distanza, da l'altra parte di u Pacificu.

Stu mese, i Cubani si sò alzati contr'à u regime cumunistu di 62 anni attaccatu da elli da Fidel è Raul Castro.

Cù quale criteriu minaccieremu a guerra per l'indipendenza di Taiwan ma continueremu à tollerà 60 anni di ripressione totalitaria in Cuba, à 90 chilometri di distanza?

Tyler Durden Ven, 30/07/2021 – 21:00


Questa hè una traduzzione automatica da l’inglese di un post publicatu nantu à ZeroHedge à l’URL http://feedproxy.google.com/~r/zerohedge/feed/~3/l2E4AUD2N8g/buchanan-what-will-we-go-war-china u Fri, 30 Jul 2021 18:00:00 PDT.