Ministeriu di l’ESA, eccu cumu l’Europa cumpetirà cù i Stati Uniti è a Cina in u spaziu

Ministeriu di l'ESA, eccu cumu l'Europa cumpetirà cù i Stati Uniti è a Cina in u spaziu

L'Agenzia Spaziale Europea (ESA) hà annunziatu l'accordu annantu à un bilanciu di quasi 17 miliardi d'euros per i trè anni dopu. Tutti i dettagli nantu à l'ultima riunione ministeriale di l'ESA in Parigi

A riunione di u Cunsigliu à livellu ministeriale di l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) hè finita eri in Parigi.

Dopu à negoziati laboriosi, i 22 stati membri di l'ESA, riuniti per dui ghjorni in a capitale francese, accunsenu un bilanciu di 16,9 miliardi d'euros, in crescita di 17% annantu à l'ultimi trè anni.

L'ESA hà tandu annunziatu l'accordu annantu à un budgetu di quasi 17 miliardi d'euros per i trè anni chì venenu, un aumentu chjaru paragunatu à u precedente, ma sempre menu di i 18,5 miliardi dumandati da u so direttore generale Josef Aschbacher.

"Questu dà à l'Europa i mezi pulitichi, scientifichi è finanziarii per rinfurzà a so sovranità spaziale trà i Stati Uniti è a Cina", hà dettu u ministru francese di Finanze Bruno Le Maire. "Datu u livellu di l'inflazione, sò assai impressiunatu cù stu risultatu", aghjunse Aschbacher. I prugrammi di esplorazione spaziale seranu finanziati (2,7 miliardi d'euros), prugrammi d'osservazione di a Terra in particulare per misurà è monitorà u cambiamentu climaticu (2,7 miliardi, lanciatori spaziali, in particulare evuluzioni di i lanciatori europeu Ariane 6 è Vega-C (2,8 miliardi d'euros).

È precisamente in quantu à l'ultimi, prima di l'iniziu di a riunione, Francia, Germania è Italia firmavanu una dichjarazione cumuna nantu à u futuru quadru per l'usu di i lanciatori europei. In particulare, i trè paesi, i principali cuntributori à l'ESA, miranu à una rivisione di e regule di finanziamentu di fronte à l'ambizioni spaziali di i Stati Uniti è a Cina.

Tutti i dettagli.

U BUDGETTU ESA ACCCORDU AU MINISTERIALE PARIGI

U bilanciu ecunomicu di sta sessione ministeriale hè di un totale di 16,9 miliardi d'euros. A figura prevista per i prossimi trè anni rapprisenta un aumentu di 17% in paragunà à i trè anni precedenti, ancu s'ellu ferma sottu à a dumanda di l'ESA. L'agenzia avia in fattu dumandatu à e so 22 nazioni di destinà 18,5 miliardi d'euros per finanzià lanci di missili, satelliti è a participazione di l'Europa à a ricerca planetaria.

U direttore generale di l'ESA hà salutatu u risultatu di 2,4 miliardi d'euros in più in impegni cum'è un successu significativu datu u sfondate ecunomicu, è hà dettu chì i prugrammi seranu aghjustati, ma micca abbandunati per cumpensà a lacuna cù i 4 miliardi richiesti.

"Avemu da vede ciò chì pò è ùn pò micca esse fattu à a listessa scala cum'è prevista prima", disse Aschbacher.

GERMANIA CONTRIBUTORE MAJOR

A Germania hè cunfirmata cum'è u primu cuntributore à l'ESA cù una quantità di 3,5 miliardi d'euros, seguita da Francia (3,2 miliardi) è l'Italia (3,08 miliardi) in i prossimi trè anni. Questi trè paesi cuntanu quasi 60% di u bilanciu di l'Agenzia (57,9%).

A CONTRIBUZIONE ITALIANA CRESCE

L'impegnu di u nostru paese hè di più di trè miliardi d'euros in i prossimi cinque anni, cù un aumentu di più di 20% paragunatu à a precedente riunione ministeriale di 2019. Questa quantità rapprisenta circa 18,2% di a cuntribuzione glubale di i 22 Stati Membri è risolve u pusizziunamentu di l'Italia in terzu postu rinfurzatu dopu à Germania è Francia.

In u 2019 in Siviglia, à a precedente ministeriale, u nostru paese hà cuntribuitu 2,2 miliardi d'euros – a cifra più alta di sempre – à l'abbunamentu tutale di 14,4 miliardi d'euros, cunfirmendu si cum'è u terzu cuntributore à l'ESA dopu a Germania (3,2 miliardi) è a Francia (2,6 miliardi). ).

U SECTU DI L'OSSERVAZIONE DI A TERRA hè PRIORITÀ

I ministri di i Stati membri anu accunsentutu à stallà 2,7 miliardi d'euros à u prugramma di osservazione di a Terra. U fondu include u finanziamentu da FutureEo, u prugramma di ricerca è sviluppu di e scienze di a Terra chì sfrutta l'innuvazione è sviluppa missioni pioniere, mentre prumove modi innovatori di utilizà e dati di osservazione di a Terra.

Inoltre, i ministri s'impegnanu à sviluppà ulteriormente u cumpunente spaziale di u prugramma Copernicus, a missione operativa Aeolus-2 per misurà a velocità di u ventu glubale è migliurà a previsione climatica. I ministri anu ancu prumessu di rinfurzà u monitoraghju di e novi variabili climatichi chjave è di sustene l'azzione climatica. Impegnu da u ministeriale di Parigi ancu nantu à l'iniziativa InCubed-2 per sustene a cummercializazione in u settore di l'osservazione di a Terra; sviluppà un mudellu di gemella digitale di a Terra utilizendu cloud computing o intelligenza artificiale d'altu rendiment; cuntinuà u sviluppu di a missione Verità, chì vi assicurà cross-calibration di dati da diverse missioni climatichi chì sottu à i mudelli critichi; espansione a reta di missioni d'osservazione di a Terra di terzu; è priservà i datasets di dati climatichi essenziali à longu andà.

VEGA ASSURU

Inoltre, un capitulu significativu hè ancu u Trasportu Spaziale, un settore in quale hè statu cunfirmatu l'abbonamentu dedicatu à u prugramma Vega, chì sustene sia l'attività di migliione di l'attuale versione Vega C, sia a continuazione di u sviluppu di Vega E finu à a fine. Questu rapprisenta una parte sustanziale di a cuntribuzione à i prugrammi ESA per i prossimi anni. À u listessu tempu, i fundamenti sò stati posti per una impurtante cuntribuzione italiana à i lanciatori riutilizzabili di u futuru, sottolinea l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

U travagliu nantu à l'Esplorazione Marziana

L'ASI informa ancu chì in i dui ghjorni di travagliu a delegazione italiana hà travagliatu nantu à i principali dossiers chì l'ESA hà prupostu in questa volta di negoziazioni, in particulare nantu à a ripresa di u prugramma di esplorazione marziana, guidata da l'Italia, ExoMars, chì permetterà u L'Europa per sbarcà nantu à Mars dopu à l'arrestu furzatu per l'aggressione contr'à l'Ucraina è l'interruzzione cunsiguenti di e relazioni cù a Russia in questa missione.

Dunque, u rover europeu Rosalind Franklin Mars, parte di u prugramma ExoMars di 1,3 miliardi d'euros, hè avà stabilitu per u lanciu in u 2028, dopu avè assicuratu un investimentu di 360 milioni d'euro da i paesi europei, rapporta Nature .

PARMITANO O CRISTOFORETTI À BORDA DI A PORTA LUNAR

Infine, i novi cumpunenti di u corpu di l'astronauti ESA sò stati ancu presentati. A Classe di 2022 serà custituita da 5 astronauti attivi è 12 cumpunenti di riserva. Frà questi per l'Italia, Anthea Comellini, di Brescia è ingegnere aerospaziale, è Andrea Patassa, di Spoletu è capitanu di l'Air Force. U gruppu si unisce à quelli chì sò digià in serviziu in l'ESA chì vede trà i so membri l'Italiani, Samantha Cristoforetti, Luca Parmitano è Roberto Vittori, punte di lancia di u nostru sistema spaziale chì anu digià participatu à numerose missioni nantu à a Stazione Spaziale Internaziunale (ISS).

U nostru paese hà avutu un impegnu formale da l'Agenzia Spaziale Italiana per avè unu di i so dui astronauti da a classe di u 2009, Luca Parmitano o Samantha Cristoforetti, à bordu di a stazione Lunar Gateway trà 2025 è 2030, secondu e fonti in l'hexa.

Uni pochi ghjorni fà, u 16 di nuvembre, a NASA hà lanciatu u rocket Artemis 1 , a prima missione senza pilotu di u prugramma spaziale, cù destinazione l'orbita lunare, in quale participa ancu l'ESA. Quandu a missione Artemis 1 cunclude cù un successu splashdown di a nave spaziale Orion in l'Oceanu Pacificu, apre a strada per l'astronauti per esse à bordu di a missione Artemis 2 in 2024 in orbita lunare. Dopu quì, cù u lanciu di Artemis 3, previstu per u 2025, l'astronauti tornanu à marchjà nantu à a Luna dopu à mezu seculu. L'agenzia spaziale di i Stati Uniti hà ancu pensatu à custruì un ghjornu una piccula stazione spaziale Gateway in orbita lunare per stabilisce una presenza umana à longu andà è aduprà a Luna cum'è un lettu di teste per e missioni umane in Marte da a mità di l'anni 2030.


Questa hè una traduzzione automatica da a lingua italiana di un post publicatu in StartMag à l’URL https://www.startmag.it/innovazione/ministeriale-esa-europa-usa-cina-spazio/ u Thu, 24 Nov 2022 06:04:22 +0000.